HOME PAGE

itinerari tematici

sei in: home > PRESENTAZIONE DEGLI ITINERARI

PRESENTAZIONE DEGLI ITINERARI

Undici itinerari per scoprire la varietà del patrimonio culturale, naturalistico ed artigianale della nuova provincia di Fermo: ideati per essere facilmente utilizzati grazie ad un accattivante sistema   multimediale, questi percorsi si snodano nel territorio, allacciando una serie di rapporti fra il capoluogo e gli altri centri del Fermano nel nome di una origine comune e di una omogenea cultura artistica.

Tutti gli ambiti storico-artistici sono presentati attraverso delle snelle sintesi che tengono conto dei risultati conseguiti dai più recenti studi specialistici: spaziando dall’archeologia picena e romana all’arte medievale, rinascimentale, barocca, neoclassica e contemporanea, il Fermano offre esempi eccelsi che questi percorsi consentiranno di scoprire anche a quanti non hanno familiarità con il territorio, con la sua variegata morfologia, con la diffusione capillare delle testimonianze artistiche che ne fanno un “museo diffuso”. Percorrere questi itinerari sarà dunque come sfogliare le pagine di un manuale di storia dell’arte, guidati da testi che rifuggono la pedanteria e l’erudizione cercando invece di far comprendere le ragioni delle relazioni che hanno consentito a questa provincia di dialogare con i maggiori centri culturali italiani.

Ciò che ha sempre colpito i viaggiatori  che nei secoli passati si sono avventurati nelle Marche, è stata soprattutto la bellezza del paesaggio, modellato dall’azione dell’uomo e proprio perché si svolgono in questo affascinante scenario, gli spostamenti da un luogo all’altro non si configurano come semplici tragitti necessari a coprire un percorso, ma come tappe di un’esperienza culturale indispensabile per conoscere a fondo il territorio nelle sue valenze più profonde.

Lungo i crinali delle colline, lungo le fertili valli sino a giungere alle vette dei “Monti azzurri” di leopardiana memoria si snodano le trame di una identità culturale che si identifica nei monumenti e nei paesaggi di una provincia da scoprire a piccoli passi.


Stefano Papetti