HOME PAGE
itinerario
IL BAROCCO NEL FERMANO


• i beni

itinerari tematici

sei in: home > itinerario IL BAROCCO NEL FERMANO > Sant'Elpidio a Mare

itinerario
IL BAROCCO NEL FERMANO
Sant'Elpidio a Mare


Sant’Elpidio a Mare, collegiata con

altare della Madonna di Loreto

di Angelo Scoccianti


La perinsigne collegiata di Sant’Elpidio a Mare è uno scrigno di tesori che meritano di essere conosciuti e apprezzati per il loro straordinario valore artistico ed etnoantropologico. Si innalza al di sopra della porta d’ingresso un organo ricostruito dal maestro veneto Gaetano Callido, mentre nel transetto di destra è collocata una mostra d’altare barocca dalle dimensioni monumentali e dall’impianto scenografico sbalorditivo. Consacrata all’Annunziata, fu eseguita nel 1702 dall’ebanista Angelo Scoccianti. Mentre lungo la navata sinistra è collocata la Seicentesca Madonna del Carmine del Pomarancio, al di sopra dell’altare maggiore domina l’intera collegiata l’Assunta e i Santi Patroni del maestro Nicola Monti, datata 1795. Sotto l’altare invece, secondo la pia tradizione, si trovano le spoglie del martire e patrono Elpidio insieme a quelle dei compagni Eustanio ed Ennesio. I resti sacri sono conservati entro un sarcofago marmoreo che due eminenti studiosi classici come Bernard Andreae ed Hellmut Sichtermann hanno datato intorno al 330 d.C. La lastra marmorea, decorata secondo una tecnica raffinata e accattivante, mostra una scena carica di espressività emotiva in cui nove uomini lottano con impeto dirompente contro due feroci leoni.